domenica 24 giugno 2012

Profezie della Belle Epoque: da Robida a Yambo

Il Mu.Fant continua la sua appassionante ricerca sulla fantascienza d'epoca attraverso questo interessante evento.


Venerdì 29 giugno 2012
dalle ore 16.30 alle ore 23
Mu.Fant
museo-lab del Fantastico e dalla Fantascienza di Torino,
via Luini 195, Torino

PROFEZIE DELLA BELLE EPOQUE: DA ROBIDA A YAMBO 

Nel contesto della mostra “Gli antenati della fantascienza italiana”  il Mu.Fant dedica una giornata-evento a due autori-illustratori della Fantascienza del primo Novecento: l’italiano Enrico Novelli (1876-1943), in arte Yambo,  e il francese Albert Robida (1848-1926). La mostra “PROFEZIE DELLA BELLE EPOQUE: DA ROBIDA A YAMBO” approfondirà le tematiche dell’esposizione in corso al Mu.Fant relativa alle origini della fantascienza italiana. L’attenzione sarà focalizzata su un autore come Yambo, che, nei primi anni del ‘900 scrisse e illustrò numerosi romanzi che raccontavano di grandi scoperte e viaggi interplanetari e sul suo principale Ispiratore, il francese Albert Robida, che fu autore, illustratore, umorista e precursore della fantascienza con opere dedicate alla vita e alla società del Futuro, notissime anche in Italia, quali: “Il ventesimo secolo”, “La guerra di domani”, “Saturnino Farandola”. Peculiarità della mostra sarà l’eterogeneità dei materiali presentati, caratteristica che esprime direttamente l’estrema versatilità dei due autori presentati che furono non solo scrittori ma anche illustratori e fonti di ispirazione per una meravigliosa cinematografia dell’epoca del muto. Nel contesto della giornata gli interventi degli esperti Riccardo Valla e Piero Gondolo della Riva, approfondiranno e illustreranno le relazioni e le comunanze fra i due autori, contestualizzandole in quella cultura primo-novecentesca ricca di anticipazioni e rappresentazioni del Futuro.


Il tema delle visioni del futuro sarà sviluppato in parallelo con una sezione sulle anticipazioni contemporanee nel cinema, dedicata all’opera prima del regista George Lucas “L’uomo che fuggi dal futuro”. Un percorso ricco di oggetti e curiosità presenterà la figura del regista, autore della notissima saga Star Wars. Dalle 20,30 sarà proiettato il film, una distopia sociale del XXV secolo, dove l’umanità è rifugiata in agglomerati urbani sotterranei. Per l’occasione sarà proiettato anche il cortometraggio THX1138 che il regista realizzò come tesi di laurea, da cui successivamente realizzò il film “L’uomo che fuggì dal futuro”.

PROGRAMMA DELLA GIORNATA
Ore 17: Inaugurazione e visita guidata dei percorsi a cura di Silvia Casolari e Davide Monopoli
Ore 17.30: Intervento di Riccardo Valla e Piero Gondolo della Riva
Ore 18.15: proiezione del cortometraggio di George Lucas: THX1138 presentato da Marco Ambrosio
Ore 19.30: Apericena
Ore 20.30 proiezione del film L’UOMO CHE FUGGI' DAL FUTURO

Posta un commento