venerdì 18 settembre 2009

Arriva la TV in 3D.


Nell’ambito del suo Programma Avanzato di Ricerca nei Sistemi di Telecomunicazione, l’ESA ha mosso un passo importante verso un nuovo traguardo nell’esperienza della televisione: la trasmissione in 3D via satellite per uso domestico.

Televisione in 3D e apparati di ricezione standard sono in corso di allestimento in località selezionate in Europa. La trasmissione continua di un canale 3D è iniziata il 12 marzo di quest’anno. Questo canale offre una varietà di programmi di diversa durata e contenuto, fra cui programmi sportivi, un breve film e trailer. Presto verranno anche aggiunti eventi ripresi in 3D dal vivo.

Il progetto di “trasmissione stereoscopica” si svolge nell’ambito del programma Advanced Research in Telecommunications Systems (ARTES) all’interno del Direttorato ESA delle Telecomunicazioni e Applicazioni Integrate e fornisce supporto all’industria europea nello sviluppo e nella distribuzione del servizio.

Sono in fase di sviluppo due tipi di siti per la ricezione: il primo simula un ambiente domestico ed ha contenuti di maggior durata, mentre il secondo sarà una location pubblica con contenuti più brevi. Un “sito domestico” è stato allestito presso l’ESTEC, il centro di ricerca e tecnologia ESA situato a Noordwijk, in Olanda.

Il canale 3D è attualmente distribuito dal satellite Eurobird™ 9A, posizione 9°E, su 11 747 MHz polarizzazione orizzontale e un valore di S/R di 27,500. I filmati vengono trasmessi in versione digitale modificata. Per poterli visualizzare sono necessari un televisore con funzione 3D e occhiali adatti.

fonte ESA: http://www.esa.int/esaCP/SEMBMLFWNZF_index_0.html, traduzione di Francesco Troccoli
Posta un commento