giovedì 19 gennaio 2012

Il Tempo al Festival delle Scienze di Roma.

Come non trepidare alla notizia che l'edizione di quest'anno del Festival delle Scienze di Roma, che inizia oggi, è dedicato al Tempo, per di più affrontato da vari punti di vista? Fra questi, non manca un'interesante prospettiva sulla fattiiblità del viaggio nel tempo, nella lectio magistralis che il filosofo Ned Markosian terrà domani alle ore 16 in Sala Petrassi.


Copiamo dalla homepage dell'evento:

"Il tempo è ciò che accade quando non accade nient'altro. Richard Feynman

Il concetto di tempo è pervasivo e parte integrante nel nostro vivere la realtà. Ma nonostante l’uomo investighi il tempo da sempre, molti dei più affascinanti misteri che il tempo porta con se rimangono irrisolti. L’idea del tempo è il risultato dell'intrecciarsi di una molteplicità di storie, da quella dell'astronomia a quello della fisica, della biologia e della psicologia, da quella religiosa a quella delle invenzioni tecniche. Ma anche nell’arte, nella musica e nella poesia, nell’economia e nella storia. Cos’è davvero il tempo? Il futuro e il passato sono reali come il presente? Passa il tempo quando nulla cambia? Ė possibile viaggiare nel tempo? Esisteva il tempo prima del Big Bang? Ma anche quali meccanismi neuronali spiegano la nostra esperienza del tempo? Ė’ il tempo infinito? Concepiamo tutti il tempo allo stesso modo? Come parliamo del tempo nei nostri linguaggi? Quali formalismi logico-matematici modellano adeguatamente il ruolo che il tempo gioca nei nostri ragionamenti? 
La settima edizione del Festival delle Scienze di Roma affronterà questi e altri quesiti su questo misterioso e pervasivo oggetto dell’indagine umana, come sempre dalla prospettiva della scienza più avanzata, riunendo i grandi nomi della ricerca scientifica italiana e internazionale, ma anche filosofi e storici della scienza, osservatori ed esperti per capire e discutere quesiti che attraversano i più disparati domini dell’analisi scientifica e dell’indagine filosofica."

Il calendario completo delle sessioni è nel sito dell'Auditorium di Roma, precisamente qui.

Posta un commento